SITO UFFICIALE DARUMA-VIEW.IT

SITO UFFICIALE DARUMA-VIEW.IT
TI ASPETTIAMO

mercoledì 26 agosto 2009

S. Darko - Come rovinare un Mito

Giudizio Film 
USCITA CINEMA: 21/08/2009
REGIA: Chris Fisher
SCENEGGIATURA: Nathan Atkins
ATTORI: Daveigh Chase, Briana Evigan, Ed Westwick, Jackson Rathbone, James Lafferty, Elizabeth Berkley, John Hawkes, Matthew Davis, Bret Roberts
FOTOGRAFIA: Marvin V. Rush
MONTAGGIO: Kent Beyda
PRODUZIONE: Newmarket Capital Group, Silver Nitrate Films
DISTRIBUZIONE: Moviemax
PAESE: USA 2009
GENERE: Fantascienza, Thriller
FORMATO: Colore






Trama:

1995: sono passati 7 anni dagli avvenimenti raccontati in Donnie Darko. Samantha, la sorellina di Donnie, ha oramai 17 anni e deve vedersela con una famiglia a pezzi, che non si è mai ripresa dalla morte del fratello. Assieme alla sua migliore amica Corey, Samantha parte alla volta di Los Angeles, ossessionata da bizzarre visioni che comprendono anche quelle del coniglio Frank. Quando nel corso del loro cammino giungono in una piccola città dove è appena caduto un meteorite, le visioni di Samantha e Corey inizieranno a riguardare il futuro.




Commento:

Pessimo, non ho altre parole per descrivere questo nuovo capito veramente inutile. Rimandi al primo capitolo che sanno più di copia e incolla che di omaggio. Lento come la morte, sono crollato più volte per arrivare alla fine, dopo i pareri pessimi ho deciso per la visone privata(finito in pausa pranzo) era sicuramente il film più atteso della settimana. Delusione completa. Date i soldi al cinema per altri film.

Pro.
Ci sono??

Contro.
Pessimo

1 commento:

  1. imabarazzante nella sua bruttezza...come rovinare l'immagine di un cult movie per 2 spicci...non se ne sentiva davvero il bisogno.

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Select Your Language

Il proprietario del blog e gli autori degli articoli dichiarano di non essere responsabili per i commenti inseriti dai lettori che saranno i soli responsabili delle proprie dichiarazioni, secondo le leggi vigenti in Italia. Eventuali commenti, lesivi dell’immagine o dell’onorabilità di persone terze, non sono da attribuirsi agli autori, nemmeno se il commento viene espresso in forma anonima o criptata.