SITO UFFICIALE DARUMA-VIEW.IT

SITO UFFICIALE DARUMA-VIEW.IT
TI ASPETTIAMO

venerdì 5 luglio 2013

STEPHEN FREARS, BILLE AUGUST E TERRY GILLIAM ALL'UMBRIA FILM FESTIVAL - DAL 10 AL 14 LUGLIO A MONTONE (PERUGIA)

Giudizio Film 

umbria

 

UMBRIA FILM FESTIVAL


XVII edizione
Montone (Perugia) 1014 luglio 2013


Il borgo di Montone si trasforma in una piccola Hollywood,  con ospiti i registi Stephen Frears, Bille August e Terry Gilliam

 

Si tiene a Montone (Perugia) dal 10 al 14 luglio 2013 – a ingresso gratuito fino a esaurimento posti - la diciassettesima edizione dell’ Umbria Film Festival, con la direzione artistica di Vanessa Strizzi e la direzione organizzativa di Marisa Berna. Circondato dal verde, dai querceti e dagli olivi e patria di Braccio Fortebraccio, il borgo di Montone presenterà un nutrito parterre di ospiti, primo fra tutti il regista inglese Stephen Frears (My beautiful laundrette; Le relazioni pericolose; The Queen), già nominato ai Premi Oscar per la regia di Rischiose Abitudini, che riceverà durante la serata di apertura del festival, mercoledì 10 luglio,  le chiavi della città di Montone.  Grande attesa per il regista danese Bille August, già vincitore del Premio Oscar come Miglior film straniero con Pelle alla conquista del mondo e di due Palme d’Oro, di cui sarà presentato il lungometraggio Marie Kroyer e che sabato 13 luglio riceverà anch’esso le Chiavi della Città di Montone. Chiude il parterre di registi prestigiosi ospiti, lo statunitense Terry Gilliam (Brazil; L’esercito delle 12 scimmie; Paura e delirio a Las Vegas) - presidente onorario e autore del logo del festival.

image
Numerose le iniziative, dalla tavola rotonda sui migranti al concerto di chiusura del festival, domenica 14 luglio, affidato all’Orchestra di Montone.  Ma saranno soprattutto le proiezioni che animeranno Piazza Fortebraccio, dai cortometraggi realizzati da video maker umbri, per la sezione Umbriametraggi, giunta alla suo settimo appuntamento, alle anteprime di cortometraggi internazionali per arrivare alle attese anteprime di lungometraggi. Tra queste, ad aprire il festival, mercoledì 10 luglio, il lungometraggio The Rocket, del regista australiano Kim Mordaunt, che racconta la storia di Ahlo, dieci anni e una pessima fama: tutti sono convinti che porti sfortuna. Quando la sua famiglia perde la casa, ed è costretta ad attraversare il Laos devastato dalla guerra, il ragazzo cerca di guidare la famiglia alla ricerca di una nuova abitazione. Il film ha trionfato al recente Tribeca Film Festival con il Premio per Miglior Film e il Premio come Miglior Attore per il piccolo interprete protagonista, Sitthiphon Disamoe. Quindi, Rebelle/War Witch (giovedì 11 luglio), presentato in concorso al Festival di Berlino, del regista canadese Kim Nguyen, che sarà ospite del festival. Il film, che ha fatto conquistare all’attrice protagonista l’Orso d’Argento al Festival di Berlino e il premio per l’interpretazione al Sundance Festival, ha ricevuto la nomination all’Oscar come Miglior Film Straniero ed è ambientato nell’Africa Sub-Sahariana, dove la dodicenne Komona vive con i genitori in un povero villaggio. Un giorno una squadra di ribelli irrompe nella zona e la fa prigioniera. Dovrà divenire un loro soldato e il suo primo atto di guerra sarà fucilare padre e madre. Altra anteprima assoluta, venerdì 12 luglio, il lungometraggio di animazione franco-belga Approved for Adoption (Couleur de peau), diretto a quattro mani da Laurent Boileau e Jung Henin. Tratto dall’omonimo fumetto di Jung Henin, che sarà ospite del festival, è la storia di Jung, fumettista quarantenne, uno dei 200mila  coreani adottati sparsi nel mondo. Jung preferisce collocare propria nascita all'età di 5 anni, quando un poliziotto lo trovò a vagabondare da solo per le strade di Seoul e decide di ritornare per la prima volta nella Corea del Sud, per respirare l'aria del suo Paese d’origine e ritrovare le proprie radici. La serata di sabato 13 luglio vedrà la proiezione del film di Bille August, Marie Kroyer, presentato dal regista stesso in piazza Fortebraccio. Il film racconta di Marie Kroyer,  la donna più bella d'Europa,  una vita felice insieme al marito, il grande pittore danese PS Kroyer e la figlia. Tuttavia, non tutto nel suo mondo è così perfetto come sembra. Dopo il ricovero del marito, malato di mente, Marie parte per le vacanze alla ricerca di pace e comfort, innamorandosi del giovane compositore Hugo Alfvén.

image

Ultima anteprima in programma al festival, domenica 14 luglio, l’australiano Satellite boy, di Catriona McKenzie, interpretato da una leggenda del cinema australiano, l’attore aborigeno David Gulpilil, già protagonista di L’inizio del cammino, Mr. Crocodile Dundee e The tracker. E’ la storia di Pete, dieci anni, che vive insieme al nonno in un vecchio cinema all'aperto abbandonato nel deserto. Quando il drive-in viene messo in lista per la demolizione, si mette in viaggio verso la città per salvare la propria casa. Ma i ragazzini si perdono nell'outback australiano. Affamato e assetato, Pete deve riportare alla mente i trucchi che il nonno gli ha insegnato per sopravvivere nel deserto…

image

Nel pomeriggio di sabato 13 luglio, a partire dalle ore 16:00 presso la Sala del Consiglio Residenza Municipale di Montone, il festival proporrà, come di consueto, la tavola rotonda sui Migranti, dal titolo Immigrazione e ritorni: miti e realtà, coordinata da Antonio Ricci dell’European Migration Network Italia e da Alessandro Vestrelli, dirigente del Servizio Rapporti Internazionali della Regione Umbria. “I flussi degli immigrati che lasciano l’Italia - spiegano gli organizzatori - per prendere la via del ritorno sono quantitativamente ridotti rispetto a quelli in entrata, che hanno fatto dell’Italia un grande Paese di immigrazione. Si tratta, tuttavia, di un fenomeno rilevante anche se scarsamente conosciuto e perciò è stato scelto dal Festival come tema di un organico approfondimento, entrando nel merito delle diverse tipologie di ritorno, dai ritorni individuali dettati dalle scelte singole ai ritorni forzati, ai ritorni finanziari, ma anche ai ritorni professionali-imprenditoriali-progettuali, previdenziali e al ritorno dopo gli studi presso le università italiane”. Tra gli interventi previsti: Marta Giuliani, dell’European Migration Network Italia; il fotografo freelance Eduardo Castaldo; Antonio Ricci, del Centro Studi e Ricerche IDOS/Immigrazione Dossier Statistico; Gina Villone, dell’Organizzazione Internazionale per le Migrazioni; Alessandro Cantarelli, della MoneyGram Italia, che tratterà delle rimesse degli immigrati; Giuseppe Bea, della Confederazione Nazionale Artigianato e Piccole e Medie Imprese e Raymond Siebetcheu, studente e ricercatore dell’Università per Stranieri di Siena. Le conclusioni saranno affidate a Carla Casciari, vicepresidente della Regione Umbria. Ai  partecipanti sarà consegnato il volume dell’EMN Italia Gli studenti internazionali nelle università italiane: indagine empirica e approfondimenti, una ricerca EMN sui rimpatri assistiti  e la scheda del Dossier Statistico Immigrazione 2012.

Novità della sezione Migranti dell’Umbria Film Festival, “L’immagine tra cinema e rivoluzione”, una speciale mostra fotografica ospitata dal CERP - Centro Espositivo della Rocca Paolina di Perugia - dal 5 al 21 luglio che  propone due lavori estremamente diversi di Eduardo Castaldo, uno dei maggiori fotografi freelance italiani: il reportage sulla Primavera Araba in Egitto, che gli è valso il Premio World Press Photo 2012, realizzato a Il Cairo nel gennaio 2011, durante le manifestazioni di massa che portarono all’abdicazione il presidente Hosni Mubarak e le foto di scena realizzate per l'ultimo film di Matteo Garrone, Reality.  La mostra ha il sostegno della Regione Umbria ed è realizzata in collaborazione con la Provincia di Perugia.

Umbria Film Festival 2013 è realizzato con il patrocinio e il contributo di Regione Umbria, Provincia di Perugia, Comune di Montone, con il contributo della Fondazione Cassa di Risparmio di Città di Castello e con il sostegno erogato dal GAl Alta Umbria.

Ingresso gratuito fino a esaurimento posti

Per informazioni
tel 075 9410776
info@umbriafilmfestival.com
www.umbriafilmfestival.com

Ufficio stampa
REGGI&SPIZZICHINO Communication
Via G.B. Tiepolo 13/a - 00196 Roma
Tel +39 06 97615933
Maya Reggi
+39 347 6879999
Raffaella Spizzichino +39 338 8800199
info@reggiespizzichino.com
www.reggiespizzichino.com

image

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Select Your Language

Il proprietario del blog e gli autori degli articoli dichiarano di non essere responsabili per i commenti inseriti dai lettori che saranno i soli responsabili delle proprie dichiarazioni, secondo le leggi vigenti in Italia. Eventuali commenti, lesivi dell’immagine o dell’onorabilità di persone terze, non sono da attribuirsi agli autori, nemmeno se il commento viene espresso in forma anonima o criptata.