SITO UFFICIALE DARUMA-VIEW.IT

SITO UFFICIALE DARUMA-VIEW.IT
TI ASPETTIAMO

martedì 25 gennaio 2011

Vallanzasca - Gli angeli del male - Più di un Placido Ritorno

Giudizio Film 
USCITA CINEMA: 21/01/2011
REGIA: Michele Placido
SCENEGGIATURA: Michele Placido, Kim Rossi Stuart, Antonio Leotti, Toni Trupia, Andrea Leanza, Antonella D'Agostino
ATTORI: Kim Rossi Stuart, Valeria Solarino, Filippo Timi, Gaetano Bruno, Francesco Scianna, Paz Vega, Moritz Bleibtreu, Federica Vincenti, Lino Guanciale.

FOTOGRAFIA: Arnaldo Catinari
MONTAGGIO: Consuelo Catucci
MUSICHE: Negramaro
PRODUZIONE: Cosmo Production, 21 Century Fox Italy, Fox International Productions, Babe Films
DISTRIBUZIONE: 20th Century Fox
PAESE: Italia 2011
GENERE: Drammatico
DURATA: 125 Min
FORMATO: Colore
VISTO CENSURA: VM14
Sito Ufficiale



Liberamente tratto da “Il fiore del male” di Carlo Bonini e Renato Vallanzasca edito da Marco Tropea Editore e “Lettera a Renato” di Renato Vallanzasca e Antonella D'Agostino edito da Cosmopoli.


Trama: 

1985. Vallanzasca Renato, matricola 38529H, nato a Milano il quattro maggio 1950, è rinchiuso in una cella di isolamento nel braccio di rigore della casa circondariale di Ariano Irpino. La sua propensione per il crimine si era rivelata sin da bambino quando, a nove anni, con la sua piccola banda libera una tigre da un circo. Così piccolo, ha già la stoffa del leader. Gli altri ragazzini, Enzo, Giorgio e Antonella, la "sorellina" venuta da Napoli, pendono dalle sue labbra. E quella prima ragazzata, che gli apre le porte del carcere minorile, segnerà la sua strada per sempre. Una volta uscito, dai piccoli furti nel quartiere passerà in rapida escalation alle rapine, ai sequestri di persona, agli omicidi. Renato Vallanzasca diventa "il boss della Comasina".


Commento:

Placido firma ancora una volta, una buona regia dosando per bene azione, ironia ad un discreto approfondimento psicologico dei personaggi. Cast perfetto, più azzeccato rispetto all'ottimo Romanzo Criminale, dove gli attori se pur bravi erano quasi tutti troppo patinati. Superlativo Kim Rossi Stuart nella parte di un milanese con il lato oscuro un po’ pronunciato. La storia scorre via come un bicchiere d'acqua gelata nei giorni assolati di agosto. Se devo trovare dei difetti alla pellicola, direi forse una mano troppo calcata sulla parte buona del Robertino, che tanto fa discutere i media fin dalla presentazione a Venezia. Inferiore a Romanzo, ma di grande fascino, ora vorrei una bella serie tv magari firmata da Stefano Sollima. :D


Pro.
Cast perfetto.
Superlativo Kim Rossi Stuart.

Contro.
Troppo calcata la figura buona di Vallanzasca.




 

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Select Your Language

Il proprietario del blog e gli autori degli articoli dichiarano di non essere responsabili per i commenti inseriti dai lettori che saranno i soli responsabili delle proprie dichiarazioni, secondo le leggi vigenti in Italia. Eventuali commenti, lesivi dell’immagine o dell’onorabilità di persone terze, non sono da attribuirsi agli autori, nemmeno se il commento viene espresso in forma anonima o criptata.