SITO UFFICIALE DARUMA-VIEW.IT

SITO UFFICIALE DARUMA-VIEW.IT
TI ASPETTIAMO

sabato 28 gennaio 2012

Mozzarella Stories – L’Oro Bianco

Giudizio Film 
USCITA CINEMA: 23/09/2011
REGIA: Edoardo De Angelis
SCENEGGIATURA: Edoardo De Angelis, Devor De Pascalis, Leonardo Valenti, Barbara Petronio
ATTORI: Luisa Ranieri, Massimiliano Gallo, Andrea Renzi, Aida Turturro, Giovanni Esposito, Toni Laudadio, Linda Chang, Massimiliano Rossi, Gianpaolo Fabrizio

FOTOGRAFIA: Ferran Paredes
MONTAGGIO: Simone Manetti
MUSICHE: Riccardo Ceres
PRODUZIONE: una produzione Bavaria Media Italia, Eagle Pictures e Centro Sperimentale di Cinematografia Production, in collaborazione con Cinecittà Production, Sharon cinema Production e Emir Kusturica– Rasta International
DISTRIBUZIONE: Eagle Pictures
PAESE: Italia 2011
GENERE: Commedia
DURATA: 95 Min
FORMATO: Colore 

Sito Ufficiale


Trama: 

Nel regno delle mozzarelle, Ciccio DOP è il signore assoluto di un candido impero in cui lui è il "casaro", ovvero il produttore di formaggio più importante. Dopo anni di dominio incontrastato, Ciccio DOP si trova ad affrontare una crisi senza precedenti che lo vede precipitare in una guerra di mercato contro dei misteriosi imprenditori cinesi. Questi ultimi hanno, infatti, invaso improvvisamente supermercati e ristoranti con una mozzarella di ottima qualità, di sapore eccellente e, soprattutto, a metà prezzo. Di fronte al rischio concreto di finire rovinato, la reazione di Ciccio DOP scatena una serie di eventi con cui dovranno fare i conti in prima persona sua figlia Sofia, una donna affascinante e carismatica; il cantante confidenziale Angelo Tatangelo, nonché la sua vecchia partner e amore mai dimenticato Autilia "Jazz - Mood" e l'ex campione di pallanuoto Dudo.
 

Commento:

Più che sufficiente esordio cinematografico per l’affermato regista di cortometraggi Edoardo De Angelis. Un incipit interessantissimo purtroppo non pienamente riuscito, in questo casertano surreale pieno di personaggi e situazioni che si rifanno al cinema di Tarantino e dei fratelli Coen. Una famiglia che alla lontana ricorda quella dei Soprano se non fosse altro per la partecipazione di Alda Turturro (Janice Soprano).  


Pieno di caratteristi ben calati nella parte la pellicola gronda di gustosa e grottesca vena umoristica in scene e situazioni purtroppo non perfettamente amalgamate tra loro, sorretta da una sceneggiatura incostante che mostra discontinuità anche nel montaggio. Un peccato perché il gioco dei luoghi comuni e la capacita di ritrarre la propria terra è chiaramente ben ispirato e appassionato. Così come i personaggi creati, anche quelli di contorno. 


Buona anche la regia e la fotografica che pur senza eccessi di destrezza si dimostrano comunque accattivanti. Purtroppo l’abbondanza di carne al fuoco di stili non aiutano la riuscita forse per la troppa voglia e la troppa fretta di includere e riassumere il tutto.  Pur con i suoi difetti di opera frammentata questo film dimostra una buona occasione per un nuovo corso della sceneggiata napoletana, farcita da tinte dark e sano umorismo nero. Se son rose fioriranno. 


Pro. 
Incipit interessante.
Buone gag.
Personaggi surreali come “Gigino a' Purpetta”
 

Contro. 
Discontinuo nella narrazione e nella sceneggiatura. 


  

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Select Your Language

Il proprietario del blog e gli autori degli articoli dichiarano di non essere responsabili per i commenti inseriti dai lettori che saranno i soli responsabili delle proprie dichiarazioni, secondo le leggi vigenti in Italia. Eventuali commenti, lesivi dell’immagine o dell’onorabilità di persone terze, non sono da attribuirsi agli autori, nemmeno se il commento viene espresso in forma anonima o criptata.