SITO UFFICIALE DARUMA-VIEW.IT

SITO UFFICIALE DARUMA-VIEW.IT
TI ASPETTIAMO

giovedì 8 agosto 2013

MONSTERS UNIVERSITY - Dietro le quinte con Loretta Goggi!

Giudizio Film 
image

Nuove avventure, gag esilaranti e tanti coloratissimi mostri: Monsters University, la nuova avventura Disney•Pixar diretta da Dan Scanlon (Cars, Mater and the Ghostlight, Tracy) e prodotta da Kori Rae con la supervisione creativa e la produzione esecutiva del due volte vincitore dell’Academy Award® John Lasseter, arriva nelle sale italiane dal 21 agosto, distribuito da The Walt Disney Company Italia in oltre 750 sale.

Voci d’eccezione per il doppiaggio italiano del film, il celebre duo de I Soliti Idioti, Fabrizio Biggio e Francesco Mandelli, che doppiano i due mostri in un corpo solo Terri&Terry Perry, Loretta Goggi, che per la seconda volta dà voce all’addetta all’archivio Rose, e infine, direttamente dal cast della serie cult di Disney Channel Violetta, Martina Stoessel e Lodovica Comello che prestano la voce alle due consorelle Carrie e Britney della Pyton Nu Kappa (PNK).

 

Featurette - Dietro le quinte con Loretta Goggi

In Monsters University, qui la recensione, la matricola Mike Wazowski, che sin da piccolo sogna di diventare uno spaventatore, decide di iscriversi alla Mu perché è da lì che provengono i mostri più spaventosi al mondo. Durante il primo semestre proprio alla MU, i suoi piani vengono sconvolti dall’incontro con lo spocchioso James P. Sullivan, detto “Sulley”, uno spaventatore dal talento naturale. Il loro spirito competitivo fuori controllo li farà cacciare dall’esclusivo programma per spaventatori dell’Università e, come se ciò non bastasse, si renderanno conto che l’unico modo per rimettere le cose a posto sarà quello di lavorare insieme, facendo squadra con un gruppo di mostri scapestrati.

 

春联学业进步

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Select Your Language

Il proprietario del blog e gli autori degli articoli dichiarano di non essere responsabili per i commenti inseriti dai lettori che saranno i soli responsabili delle proprie dichiarazioni, secondo le leggi vigenti in Italia. Eventuali commenti, lesivi dell’immagine o dell’onorabilità di persone terze, non sono da attribuirsi agli autori, nemmeno se il commento viene espresso in forma anonima o criptata.