SITO UFFICIALE DARUMA-VIEW.IT

SITO UFFICIALE DARUMA-VIEW.IT
TI ASPETTIAMO

giovedì 12 settembre 2013

Il Potere dei Soldi – Paranoie digitalizzate

Giudizio Film 

Il_Potere_dei_Soldi_posterWEB

USCITA CINEMA: 12/09/2013
GENERE: Thriller
REGIA: Robert Luketic
SCENEGGIATURA: Jason Hall, Barry L. Levy
ATTORI: Harrison Ford, Gary Oldman, Amber Heard, Liam Hemsworth, Josh Holloway, Richard Dreyfuss, Embeth Davidtz, Julian McMahon, Lucas Till, Angela Sarafyan, Kevin Kilner, Charlie Hofheimer, Meredith Eaton
FOTOGRAFIA: David Tattersall
MONTAGGIO: Dany Cooper
PRODUZIONE: Gaumont, Demarest Films, EMJAG Productions, Kintop Pictures
DISTRIBUZIONE: Moviemax
PAESE: USA 2013
FORMATO: Colore

 

 

 

 

Trama:

I due più potenti magnati in ambito tecnologico (Harrison Ford e Gary Oldman) sono acerrimi rivali dal passato complicato e con il continuo desiderio di distruggersi l'uno con l'altro. Il giovane e ambizioso Adam (Liam Hemsworth), sedotto da ricchezza e potere, cade nella loro morsa finendo intrappolato in un gioco mortale di spionaggio industriale.

PARANOIA

Commento:

Dopo un esordio da campione d’incassi, “La rivincita delle bionde” (2001), e una serie di divertenti commedie, il regista australiano Robert Luketic ha raggiunto una notevole popolarità attraverso il piacevole heist movie  “21” (2008), pellicola dove un gruppo di studenti del MIT escogita un originale piano per sottrarre milioni di dollari al casinò. Tornato alla commedia romantica con il simpatico ma appena sufficiente “La dura verità” (2009), e provata la strada della commedia d’azione farcita di romanticismo con il mediocre “Killers” (2010), firma oggi il suo primo thriller ambientato nel mondo della tecnologia avanzata.

Tratto dal libro Paranoia, titolo originale del film, scritto da Joseph Finder, il film analizza in maniera poco riuscita il potere acquisito dalle multinazionali divenuto quasi incontrollabile ai giorni nostri tramite anche la sofisticata tecnologia che circonda la nostra vita. Un giovane (Liam Hemsworth) affascinato dalla ricchezza e il potere rimane coinvolto in un tesissimo ed imprevedibile (per lo sceneggiatore) spionaggio industriale. Il più classico dei giochi del gatto con il topo.

PARANOIA

Tramite un ritmo sostenuto, sorretto da sufficienti interpretazioni, Luketic disegna un soddisfacente intrattenimento che oscilla tra la mediocrità delle situazioni proposte e il piacere di passare una serata senza troppe pretese.  La sceneggiatura sembra un mix poco riuscito di successi del passato come “Wall Street” e “Nemico Pubblico” (quello con Hackman e Smith) dove trovano spazio tutti i cliché del genere dal ragazzo bello e bravo ma senza un dollaro in tasca e messo alle strette dal suo comportamento idiota, il genitore malato, doppi giochi e doppiogiochisti fino al più classico degli happy end con finale romantico.

Un thriller senza un solo gramo di tensione, divertente da guardare grazie alla regia dinamica di un regista abile nell’intrattenere lo spettatore con il suo stile moderno. La  presenza di una coppia di grandi attori come Harrison Ford e Gary Oldman, spassosi i loro dialoghi, è sicuramente la parte più riuscita di una pellicola che si lascia vedere ma non apprezzare.

Una mezza delusione considerata la presenza di una coppia di attori stellare. Tutto sa di già visto, la narrazione è debole e le forzature di sceneggiatura sono sempre dietro l’angolo. Guardabile e dimenticabile con la stessa spensieratezza e facilità.

PARANOIA

Pro.

  • Harrison Ford e Gary Oldman.
  • Buon ritmo.

Contro.

  • Privo di originalità.
  • Forzature e cliché del genere come se piovesse.

 

per visualizzare il trailer clicca qui.

2 commenti:

  1. il dinamismo di regia mi ricorda tanto il vecchio sketch di Ciro: "cirignolo"

    "Belle queste immagini veloci e dinamiche ? Vi chiederete come le abbiamo ottenute? Muovendo la telecamera a cazzo di cane!"

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ahahaaahahaXD No dai questo no, è girato più che dignitosamente

      Elimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Select Your Language

Il proprietario del blog e gli autori degli articoli dichiarano di non essere responsabili per i commenti inseriti dai lettori che saranno i soli responsabili delle proprie dichiarazioni, secondo le leggi vigenti in Italia. Eventuali commenti, lesivi dell’immagine o dell’onorabilità di persone terze, non sono da attribuirsi agli autori, nemmeno se il commento viene espresso in forma anonima o criptata.