SITO UFFICIALE DARUMA-VIEW.IT

SITO UFFICIALE DARUMA-VIEW.IT
TI ASPETTIAMO

venerdì 20 agosto 2010

L'Apprendista Stregone - Un Omaggio per Topolino in Fantasia

Giudizio Film 
USCITA CINEMA: 18/08/2010
REGIA: Jon Turteltaub
SCENEGGIATURA: Lawrence Konner, Mark Rosenthal, Matt Lopez
ATTORI: Nicolas Cage, Jay Baruchel, Alfred Molina, Teresa Palmer, Toby Kebbel, Monica Bellucci, Peyton List, Jake Cherry, Omar Benson
FOTOGRAFIA: Bojan Bazelli
MONTAGGIO: William Goldenberg
MUSICHE: Trevor Rabin
PRODUZIONE: Walt Disney Pictures, Jerry Bruckheimer Films, Broken Road Productions, Junction Entertainment, Saturn Films
DISTRIBUZIONE: Walt Disney Studios Motion Pictures Italia
PAESE: USA 2010
GENERE: Fantasy, Avventura
DURATA: 110 Min
FORMATO: Colore 2.35 : 1



Trama:

Nella New York dei nostri giorni, un giovane studente di college (Baruchel) è costretto suo malgrado ad accettare un lavoro come assistente ed apprendista per uno stregone di nome Balthazar Blake (Cage). Presso di lui, il ragazzo sarà addestrato a combattere contro le forze del male che incombono sulla moderna Manhattan, orchestrate da un altro stregone, il perfido Horvath (Molina), aiutato dal più giovane illusionista Drake Stone (Kebbel).



Commento:

Film più che sufficiente per una buona serata da sollazzo totale. Orgia di effetti speciali e risate assicurate (in br sarà un bel vedere). Come tutti i film Disney (prince of persia o Narnia) soffre di mancanza di cattiveria, ma il film nasce per sollazzare e il compito viene ben svolto. Gradevole l'omaggio a Fantasia, ho riso di gusto. Astenersi i bacchettoni delle trame, colpi di scena e fanatici....non è il film giusto per voi.

Pro.
Omaggio sufficientemente riuscito di Fantasia.
Effetti speciali gradevoli.

Contro.
Trama banale.
Fermate Nicolas Cage.


Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Select Your Language

Il proprietario del blog e gli autori degli articoli dichiarano di non essere responsabili per i commenti inseriti dai lettori che saranno i soli responsabili delle proprie dichiarazioni, secondo le leggi vigenti in Italia. Eventuali commenti, lesivi dell’immagine o dell’onorabilità di persone terze, non sono da attribuirsi agli autori, nemmeno se il commento viene espresso in forma anonima o criptata.