SITO UFFICIALE DARUMA-VIEW.IT

SITO UFFICIALE DARUMA-VIEW.IT
TI ASPETTIAMO

mercoledì 14 dicembre 2011

I Pinguini di Mr. Popper – La famiglia allargata

Giudizio Film 
REGIA: Mark Waters
SCENEGGIATURA: Sean Anders, John Morris
ATTORI: Jim Carrey, Carla Gugino, Kelli Barrett, Madeline Carroll, Angela Lansbury, Ophelia Lovibond, Philip Baker Hall, James Tupper, Maxwell Perry Cotton, Pepper Binkley, Olga Merediz, Dominic Colon

FOTOGRAFIA: Florian Ballhaus
MONTAGGIO: Bruce Green
MUSICHE: Rolfe Kent
PRODUZIONE: Davis Entertainment, Twentieth Century Fox Film Corporation
DISTRIBUZIONE: 20th Century Fox
PAESE: USA 2011
GENERE: Commedia
DURATA: 94 Min
FORMATO: Colore 

Sito Italiano 


Tratto dal romanzo di Florence e Richard Atwater


Trama: 

La vita di un uomo d'affari cambia dopo aver ricevuto in eredità sei pinguini. Il suo appartamento di New York si trasforma in un parco dei divertimenti invernale.
 

Commento: 

Ennesimo uomo di successo, ex-sognatore da redimere per l’ennesima famiglia da salvare con un sempre verde Jim Carrey, carico di tutto il suo repertorio di facce e boccacce sviluppate grazie ai sui zigomi elastici. La pellicola è un susseguirsi di gag tutte più o meno riuscite tra Carrey ed i simpaticissimi pinguini.  Una discreta parabola sull’importanza della famiglia, sui buoni sentimenti che poteva trovare maggior sviluppo e credito con una distribuzione alla porte di questo natale. Vittima di una comicità molto spesso prettamente infantile e di una linearità di sceneggiatura sconfortante, il film non convince pienamente, rivelandosi tuttavia un perfetto intrattenimento per famiglie con bimbi al seguito. 




Pro.
Pinguini e Carrey.
La rivincita dei buoni sentimenti. 


Contro.
Comicità infantile.





Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Select Your Language

Il proprietario del blog e gli autori degli articoli dichiarano di non essere responsabili per i commenti inseriti dai lettori che saranno i soli responsabili delle proprie dichiarazioni, secondo le leggi vigenti in Italia. Eventuali commenti, lesivi dell’immagine o dell’onorabilità di persone terze, non sono da attribuirsi agli autori, nemmeno se il commento viene espresso in forma anonima o criptata.