SITO UFFICIALE DARUMA-VIEW.IT

SITO UFFICIALE DARUMA-VIEW.IT
TI ASPETTIAMO

sabato 10 dicembre 2011

Un Cuento Chino - Chinese take-away

Giudizio Film 
USCITA CINEMA: 2012
REGIA: Sebastián Borensztein
SCENEGGIATURA: Sebastián Borensztein
ATTORI: Ricardo Darín, Ignacio Huang

FOTOGRAFIA: Rolo Pulpeiro
MONTAGGIO: Fernando Pardo, Pablo Barbieri Carrera
MUSICHE: Lucio Godoy
PRODUZIONE: Instituto Nacional de Cine y Artes Audiovisuales (INCAA), Televisión Federal (Telefe), Instituto de la Cinematografía y de las Artes Audiovisuales (ICAA), Tornasol Films, Instituto de Crédito Oficial (ICO), Castafiore Films
DISTRIBUZIONE: Archibald Enterprise Film
PAESE: Spagna 2011
GENERE: Commedia
DURATA: 93 Min
FORMATO: Colore 



Premio Marc'Aurelio per il miglior film Festival di Roma 2011



Trama: 

Roberto, introverso proprietario di un negozio di ferramenta, vive da vent'anni quasi senza contatti col mondo dopo un dramma che l'ha profondamente segnato. Per caso conosce Jun, un cinese appena arrivato in Argentina senza conoscere una parola di spagnolo, in cerca dell'unico parente ancora vivo, uno zio. Incapace di abbandonarlo, Roberto lo accoglie in casa: attraverso la loro singolare convivenza, troverà la strada per risolvere la sua grande solitudine, non senza aver svelato all'impassibile, eppure tenerissimo Jun, che le strade del destino hanno tali e tanti incroci in grado di svelare anche la surreale sequenza d'apertura: la mucca pezzata che piomba dal cielo.



Commento:

Vincitore dell’ultima edizione del Festival internazionale del film di Roma è una piccola perla surreale di amicizia e valori umani. L’idea di frapporre tra loro, un cinese in terra straniera e un burbero argentino  solitario, collezionista di particolari ritagli di giornali di decessi singolari è si poco originale ma risulta fresca e vincente.  Una stravagante amicizia che si confermerà un apprezzabile ancora di salvezza per i solitari protagonisti.  Un incontro/scontro culturale con scenette surreali e grottesche adatte a mettere in scena tutti i rigidi schemi mentali ai quali spesso siamo abituati, un modo divertente e fresco per una  spiccata autocritica sociale.  Ottime le prove degli attori con un prefetto Ricardo Darin nella parte del bisbetico domato Roberto, uomo solitario e emarginato per sua stessa volontà. Una commedia che pur senza toccare vette di divertimento e qualità elevate si lascia apprezzare nel pieno della sua freschezza e spontaneità.


Pro.
Fresco e genuino.
Ricardo Darin si conferma attore carismatico.

Contro.
Qualitativamente e tecnicamente povero (non è sempre un difetto).








Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Select Your Language

Il proprietario del blog e gli autori degli articoli dichiarano di non essere responsabili per i commenti inseriti dai lettori che saranno i soli responsabili delle proprie dichiarazioni, secondo le leggi vigenti in Italia. Eventuali commenti, lesivi dell’immagine o dell’onorabilità di persone terze, non sono da attribuirsi agli autori, nemmeno se il commento viene espresso in forma anonima o criptata.