SITO UFFICIALE DARUMA-VIEW.IT

SITO UFFICIALE DARUMA-VIEW.IT
TI ASPETTIAMO

martedì 3 gennaio 2012

Basta Che Funzioni - Caduta e Redenzione di un Sociopatico

Giudizio Film 
USCITA CINEMA: 18/09/2009
REGIA: Woody Allen
SCENEGGIATURA: Woody Allen
ATTORI: Evan Rachel Wood, Henry Cavill, Larry David, Patricia Clarkson, Kristen Johnston, Ed Begley Jr., Michael McKean, Yolonda Ross, John Gallagher Jr., Lyle Kanouse, Willa Cuthrell-Tuttleman

FOTOGRAFIA: Harris Savides
MONTAGGIO: Alisa Lepselter
PRODUZIONE: Gravier Productions, Wild Bunch
DISTRIBUZIONE: Medusa Film
PAESE: USA 2009
GENERE: Commedia, Romantico
DURATA: 92 Min
FORMATO: Colore 35mm - 1.85 : 1

Sito Ufficiale


Trama:

Dopo aver fallito professionalmente, come marito e dopo un tentativo di suicidio, il re dei brontoloni Boris Yellnikoff, trascorre le giornate irritando gli amici che ancora gli restano con le sue lunghissime tiritere sull’inutilità del tutto. Ex professore alla Columbia University, autoproclamatosi genio candidato al premio Nobel per la Meccanica Quantistica, una notte mentre sta per rientrare nel suo appartamento viene avvicinato da una giovane fuggiasca, Melody St. Ann Celestine, che lo prega di lasciarla entrare nel suo appartamento. Melody è un’ingenua ragazza del Mississippi, che prende alla lettera ogni commento sarcastico fatto da Boris che per aiutarla non fa che ripeterle che è solo una stupida ragazzina senza cervello, troppo fragile per vivere a New York. Ciononostante acconsente a farla restare per qualche notte. Col passare dei giorni però, Melody si sistema e anzi riesce addirittura a calmare Boris durante uno dei suoi soliti attacchi di panico invitandolo a guardare con lei un film di Fred Astaire alla televisione. Ascoltando Melody, Boris comincia a considerare positivamente e inaspettatamente il fattore fortuna. 
 


Commento (di BettyBoy):

Boris è un dotato di una personalità ai limiti del sociopatico. Dotato di un’intelligenza sopraffina è purtroppo anche affetto dal pessimismo cronico che notoriamente accompagna le personalità narcisistiche, ragione per cui l’incontro con una giovane e naif ragazzotta del sud non potrà non essere l’unica salvezza a tanta perversa cerebralità. Tali estremi stereotipi culturali avranno chiaramente molto da ricevere nella mutua contaminazione. Woody per l’ennesima volta ci presenta in forma cinematografica un lato del suo carattere all’interno della consueta sofisticata analisi delle relazioni umane e familiari. Forse non sono troppo obiettiva, io adoro Allen, forse il film non brilla per inventiva ma mi sento comunque di consigliarlo. Il nostro caro Woody anche quando sforna la patata lessa lo fa sempre con molta classe. (by BettyBoy)




Pro. 
Allen è quasi sempre una certezza.
 

Contro. 
Tematica un po’ trita.






Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Select Your Language

Il proprietario del blog e gli autori degli articoli dichiarano di non essere responsabili per i commenti inseriti dai lettori che saranno i soli responsabili delle proprie dichiarazioni, secondo le leggi vigenti in Italia. Eventuali commenti, lesivi dell’immagine o dell’onorabilità di persone terze, non sono da attribuirsi agli autori, nemmeno se il commento viene espresso in forma anonima o criptata.