SITO UFFICIALE DARUMA-VIEW.IT

SITO UFFICIALE DARUMA-VIEW.IT
TI ASPETTIAMO

martedì 14 agosto 2012

Wristcutters – Una storia D’amore – Drammaticamente Poetico

Giudizio Film 
GENERE: Commedia, Drammatico, Sentimentale
REGIA: Goran Dukic
SCENEGGIATURA: Goran Dukic, Etgar Keret
ATTORI: Tom Waits, Patrick Fugit, Shannyn Sossamon, Leslie Bibb, Shea Whigham, Will Arnett, John Hawkes

FOTOGRAFIA: Vanja Cernjul
MONTAGGIO: Jonathan Alberts
MUSICHE: Bobby Johnston
PRODUZIONE: No Matter Pictures, Crispy Films, Adam Sherman, Halcyon Pictures
DISTRIBUZIONE: Officine UBU
PAESE: Gran Bretagna, USA, Croazia 2007
DURATA: 88 Min
FORMATO: Colore 35MM - 1.78 : 1

Sito Italiano
Trama: 
Distrutto dalla fine del suo fidanzamento con Desiree, il giovane Zia (Patrick Fugit) decide di farla finita tagliandosi i polsi, ma niente finisce per sempre e anche questo gesto è solo l’inizio di una nuova esperienza. Zia si ritrova in un mondo popolato solo da suicidi. I "wristcutters" (letteralmente "coloro che si sono tagliati i polsi") vivono una vita parallela alla nostra in un mondo a loro dedicato, in cui cercano di sopportare il loro status tra cicatrici esteriori ed interiori. Zia apprende che Desiree si è suicidata poco dopo di lui e intraprende una strana avventura ”on the road”, con l’intento di ritrovarla. Un viaggio che lo condurrà attraverso l’amicizia e la riscoperta della vita.  
 

Commento:

Un amore nato da un viaggio on the road nella terra dei morti, per essere più specifico delle anime suicide. Un mondo scolorito, un passaggio tra la vita e la morte nel luogo in cui sono destinati tutti i Wristcutters (chi si toglie la vita). Purgatorio dove vivere la propria vita da reietto, senza sorrisi. L’amore motore del mondo muove una pellicola non perfettamente bilanciata con qualche caduta di stile nella sceneggiatura, gli argomenti e gli eventi trattati servono solo da spunto creativo per giungere alla tanto agognata love story. 


Pensare ad una pellicola con protagonisti suicidi potrebbe far erroneamente pensare che ci troviamo di fonte ad un film malinconicamente deprimente, al contrario l’idea è quella di ambientare una storia d’amore in modo surreale, in un concetto di sviluppo non originale ma regala spunti interessanti. I sentimenti dei protagonisti, sono delineati con uno spiccato equilibrio tra eccessi positivi e negativi che un mondo parallelo come quello proposto può offrire.  Con una chiara ironia che resta funzionale all'atmosfera surreale proposta, il regista ricerca una caratterizzazione eccentrica che purtroppo non convince totalmente. 


L’ibrido tra dramma e commedia è funzionale e orchestrato da una buonissima colonna sonora. La pellicola sa emozionare solo se ci lasciamo andare al romanticismo più sfrenato. Tutto è poco articolato e molto prevedibile. Il lieto fine scontato è ravvivato da un buonissimo finale che regala più di una interpreazione all’intero film. Ambientazioni grottesche, con deserti che inghiottiscono le auto, divani lasciati sul ciglio della strada creano la giusta situazione di disperata solitudine che vivono i protagonisti. Cast ottimo compresa la partecipazione di Tom Waits. 


Una metafora sulla voglia di vivere e sull’amore per la vita. Un film con impostazione di argomenti anomali, regala la giusta dimensione sognante romantica tipica dei prodotti indipendenti. Può convincere totalmente e toccare il cuore, come regalare solo una piacevole visione.


Pro. 
Colonna sonora indipendentemente elegante.
Ottime interpretazioni.
Romantico ma non sdolcinato.

Contro. 
Soggetto prevedibile.

 



Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Select Your Language

Il proprietario del blog e gli autori degli articoli dichiarano di non essere responsabili per i commenti inseriti dai lettori che saranno i soli responsabili delle proprie dichiarazioni, secondo le leggi vigenti in Italia. Eventuali commenti, lesivi dell’immagine o dell’onorabilità di persone terze, non sono da attribuirsi agli autori, nemmeno se il commento viene espresso in forma anonima o criptata.