SITO UFFICIALE DARUMA-VIEW.IT

SITO UFFICIALE DARUMA-VIEW.IT
TI ASPETTIAMO

lunedì 31 dicembre 2012

Nebesnye Zeny Lugovykh Mari / Spose celestiali dei mari di pianura

Giudizio Film 

Nebesnye Zeny Lugovykh Mari - Spose celestiali dei mari di pianura

REGIA: Aleksei Fedorchenko
SCENEGGIATURA: Denis Osokin
ATTORI: Yuliya Aug, Yana Esipovich, Vasili Domrachyov, Darya Ekamasova, Olga Dobrina, Yana Troyanova.
FOTOGRAFIA: Shandor Berkeshy
MONTAGGIO: Roman Vazhenin
MUSICHE: Andrey Karasev
PAESE: Russia 2012
DURATA: 106 Min
FORMATO: Colore

 

In concorso al Festival del Film di Roma 2012

 

 

 

 

Trama:

Una raccolta di ritratti, un film alfabeto dall’andamento fiabesco: 23 brevi racconti sulle donne del popolo Mari.

Nebesnye Zeny Lugovykh Mari

Commento:

Progetto intrigante, sviluppato come un lungo ritratto sul popolo Mari e le loro antiche tradizioni. Ventitré brevi racconti sulle donne di origine ugro-finnica uniche ad aver conservato la tradizione di pregare collettivamente nei boschi. Ritratto fiabesco in stile Decameron di un popolo sconosciuto e misterioso che si divide tra religione, realismo e magia. Il cinema come salvaguardia di storia e tradizioni, un occhio sul mondo simbolicamente e culturalmente ineccepibile. Assolutamente imperdibile per i cineamatori che non si fanno spaventare da una struttura atipica, ritmo soporifero e simbologia incisiva e dilatata. Opera suggestiva nei contenuti che purtroppo mi autorizzo a sconsigliare praticamente a tutto il resto degli spettatori. Assolutamente di non di facile lettura.

Nebesnye Zeny Lugovykh Mari

Pro.

  • Progetto e tematica intrigante.
  • Un occhio sul mondo.

Contro.

  • Proposta per pochi.

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Select Your Language

Il proprietario del blog e gli autori degli articoli dichiarano di non essere responsabili per i commenti inseriti dai lettori che saranno i soli responsabili delle proprie dichiarazioni, secondo le leggi vigenti in Italia. Eventuali commenti, lesivi dell’immagine o dell’onorabilità di persone terze, non sono da attribuirsi agli autori, nemmeno se il commento viene espresso in forma anonima o criptata.