SITO UFFICIALE DARUMA-VIEW.IT

SITO UFFICIALE DARUMA-VIEW.IT
TI ASPETTIAMO

martedì 27 settembre 2011

Bleeder - Disagio

Giudizio Film 
REGIA: Nicolas Winding Refn
SCENEGGIATURA: Nicolas Winding Refn
ATTORI: Kim Bodnia, Mads Mikkelsen, Zlatko Buric, Liv Corfixen, Levino Jensen, Rikke Louise Andersson
FOTOGRAFIA: Morten Søborg
MONTAGGIO: Anne Østerud
MUSICA: Peter Peter
PAESE: Danimarca 1999
GENERE: Drama Thriller
DURATA: 94'
FORMATO: COLORE






Trama:

Leo e Louise sono una giocane coppia che vive insieme a Copenhagen. Leo è insoddisfatto della sua vita, e quando viene a sapere che Louise è incinta, e dopo aver assistito ad una sparatoria, viene sedotto dalla violenza e comincia una discesa in una spirale di sangue. Non di secondaria importanza, ma senza togliere coerenza alla vicenda principale, la storia di Lenny, commesso cinefilo in una videoteca, e Lea, cameriera in un fast-food. (fonte IS)


Commento:

Ancora Copenaghen, ancora con il suo degrado della periferia, ancora un turbine di violenza generato da un evento inatteso.  Sei personaggi che ci mostrano le difficoltà a relazionarsi con gli altri, la tendenza ossessiva a rifugiarsi dietro una maschera fingendo che tutto vada bene. La difficoltà ad assumersi le proprie responsabilità di un solo personaggio segnerà le vita di tutti. Protagonisti caratterizzati in modo eccezionale: Leo un ragazzo inoffensivo che nasconde un’ ira inaspettata, Lenny commesso di una videoteca che si rifugia incessantemente nei film per evadere dalla realtà e Louis fratello della ragazza di Leo, tipico ragazzo violento.  Refn mescola il tutto ancora una volta con un sapiente uso di girato in stedicam aiutato da una riuscitissima colonna sonora che cambia a seconda dei protagonisti e della loro personalità, splendida in questo la sequenza iniziale con la presentazione degli stessi. Un film dedicato al cinema con ovvi riferimenti a situazioni e pellicole che unisce tutti i protagonisti un unico filo conduttore. Ambientazioni perfette di degrado urbano fanno da sfondo ai protagonisti che si muovono in questa rappresentazione di comunicazione feroce fatta di disagio personale. Naturalmente un film non privo di difetti che in alcuni momenti più riflessivi può risultare lento senza per questo annoiare troppo lo spettatore che si vedrà schizzare adrenalina in corpo nella scena successiva.


Pro.
Ottima caratterizzazione dei personaggi.
Uso della Violenza come fulcro di contenuto.

Contro.
In certi momenti prolisso.





Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Select Your Language

Il proprietario del blog e gli autori degli articoli dichiarano di non essere responsabili per i commenti inseriti dai lettori che saranno i soli responsabili delle proprie dichiarazioni, secondo le leggi vigenti in Italia. Eventuali commenti, lesivi dell’immagine o dell’onorabilità di persone terze, non sono da attribuirsi agli autori, nemmeno se il commento viene espresso in forma anonima o criptata.