SITO UFFICIALE DARUMA-VIEW.IT

SITO UFFICIALE DARUMA-VIEW.IT
TI ASPETTIAMO

giovedì 23 agosto 2012

I Mercenari 2 – Sacrificabili in nome dal Grande Business

Giudizio Film 
USCITA CINEMA: 17/08/2012
GENERE: Azione, Thriller
REGIA: Simon West
SCENEGGIATURA: David Agosto, Ken Kaufman, Sylvester Stallone, Richard Wenk
ATTORI: Sylvester Stallone, Jason Statham, Arnold Schwarzenegger, Bruce Willis, Jean-Claude Van Damme, Chuck Norris, Jet Li, Dolph Lundgren, Terry Crews, Randy Couture, Scott Adkins, Liam Hemsworth, Novak Djokovic, Charisma Carpenter, Nikolette Noel, Nan Yu, Amanda Ooms

FOTOGRAFIA: Shelly Johnson
MONTAGGIO: Paul Harb
MUSICHE: Brian Tyler
PRODUZIONE: Millennium Films, Nu Image Films
DISTRIBUZIONE: Universal Pictures
PAESE: USA 2012
DURATA: 102 Min
FORMATO: Colore 

Sito Italiano
 
 
Trama: 
 
I Mercenari sono tornati, e questa volta è una questione molto personale. Barney Ross (Sylvester Stallone), Lee Christmas (Jason Statham), Yin Yang (Jet Li), Gunnar Jensen (Dolph Lundgren),Toll Road (Randy Couture) ed Hale Caesar (Terry Crews) - con i nuovi membri Billy the Kid (Liam Hemsworth) e Maggie (Yu Nan) - si riuniscono quando Mr. Church (Bruce Willis) arruola I Mercenari per un lavoro apparentemente semplice. Il compito si presenta come uno stipendio facile per Barney e la sua banda di vecchia scuola. Ma quando le cose vanno male e uno di loro viene brutalmente ucciso, gli Expendables sono costretti a cercare vendetta in territorio ostile, dove tutto e tutti sono contro di loro.


Commento:

Dopo il primo muscolare capitolo torna la truppa del testosterone capitanata dal sempreverde Sylvester Stallone.  La riunione dei pezzi da novanta tra le stelle del cinema d’azione anni 80/90/2000 è nata proprio da un idea dello stesso Sly che nel 2010 ha scritto e diretto ed interpretato questa operazione nostalgia nel pieno del sollazzo fracassone. Con un cast stellare, esplosioni e muscolature in eccesso l’esperimento si è rivelato un vero è proprio successo. Non era facile replicare l’operato senza rincorrere alla fotocopia del capitolo precedente. Una scommessa che invece i nostri vincono a mani basse, il film non solo risulta fracassone e divertente ma è per molti aspetti migliore del precedente. 
 
 
Grazie al passaggio di produzione ad una Major (distribuito da Universal) è aumentato il budget disponibile per ampliare e modificare “Cafonagine 1.0” a “SuperCafoni la Vendetta 2.0”. Il cast come ormai sanno anche i muri ha visto la riconferma dell'intero plotone della morte,  farcito da gustose aggiunte. Tanto per iniziare questa volta Bruce Willis e Arnold Schwarzenegger saranno parte integrante dell’azione e non solo semplici meteore in un cameo. Se questo non dovesse bastare è stato aggiunto alla mandria di scatenati  il super imbattibile e inimitabile Chuck Norris , il Texas ranger solitario più duro del piccolo e grande schermo. Inutile affermare che le parti in cui vedremo sullo schermo il mitico Chuck entreranno ben presto tra le scene leggendarie degli amanti del trash. Tutti questi tessuti muscolari tesi in difesa del bene non potevano che essere affiancati da un supercattivo che questa volta viene personificato dal grandissimo Jean-Claude Van Damme appoggiato dal poco conosciuto al grande pubblico Scott Adkins (Undisputed II&III). 
 
 
Tutto qui? No di certo, il maggior investimento ha portato con se un miglioramento elevato degli effetti speciali,  delle esplosioni e  dell’ambientazioni. La divertentissima scena iniziale, dove i nostri spaccano e distruggono tutto quello che incontrano da sola batte in cafonaggine tutto l’intero film precdente. La regia di Simon West (Con Air) ben si adatta, anche se  esagera un po’ troppo con le inquadrature strette dei combattimenti corpo a corpo e nell’uso eccessivo di filtri digitali nelle inquadrature dei volti in primo piano. In definitiva comunque ha  confezionando un prodotto che fa della pochezza della trama, l’ideale pretesto per rompere le ossa e spezzare le chiappe a chiunque si ritrovi sulla strada dei nostri eroi.
 

Dialoghi al fulmicotone, rimandi e citazioni dai più riusciti successi e insuccessi dei protagonisti (da morire la storia del Cobra), esplosioni e pallottole fumanti che corrono in ogni direzione deliziano il pubblico dal primo all’ultimo minuto.  Il piede è sempre pigiato sull’acceleratore, in un rettilineo che dura fino al suo epilogo. Un continuo tripudio di esagerazioni sproporzionate ampliate da un cast di vecchie glorie che meritavano questo giusto tributo. Imperdibile. 
 
 
Potrà capitare di leggere pareri che denigrano  questo film. Soggetti alla ricerca del pelo dell’uovo con il lanternino. Filippiche sulla  regia (più che un regista qui serve una muscolosa babysitter) o mirabolanti iperbole sulla carenza della trama. La realtà è che queste persone  da due anni a questa parte non hanno ancora capito l’importanza di questo progetto. Immancabile per tutti gli affezionati.


Pro. 
Sporchi  Grossi  e Cafoni.
Migliora e amplifica il perfetto cast precedente.
Scene che entreranno nella leggenda.
 
Contro. 
Buona regia non sempre però funzionale all’azione.
 



Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Select Your Language

Il proprietario del blog e gli autori degli articoli dichiarano di non essere responsabili per i commenti inseriti dai lettori che saranno i soli responsabili delle proprie dichiarazioni, secondo le leggi vigenti in Italia. Eventuali commenti, lesivi dell’immagine o dell’onorabilità di persone terze, non sono da attribuirsi agli autori, nemmeno se il commento viene espresso in forma anonima o criptata.