SITO UFFICIALE DARUMA-VIEW.IT

SITO UFFICIALE DARUMA-VIEW.IT
TI ASPETTIAMO

giovedì 25 ottobre 2012

Taken 2: La Vendetta – Principianti allo sbaraglio

Giudizio Film 
Taken 2 - La Vendetta
USCITA CINEMA: 11/10/2012
GENERE: Azione, Thriller
REGIA: Olivier Megaton
SCENEGGIATURA: Luc Besson, Robert Mark Kamen
ATTORI: Liam Neeson, Maggie Grace, Famke Janssen, Rade Sherbedgia, Luke Grimes, Leland Orser, Jon Gries, D.B. Sweeney, Kevork Malikyan, Alain Figlarz, Ali Yildirim, Ergun Kuyucu.
FOTOGRAFIA: Romain Lacourbas
MONTAGGIO: Camille Delamarre
MUSICHE: Nathaniel Méchaly
PRODUZIONE: Europa Corp.
DISTRIBUZIONE: 20th Century Fox
PAESE: Francia, USA 2012
DURATA: 91 Min
FORMATO: Colore





Trama:

Nel sequel di Io vi troverò, l'ex agente operativo della CIA Bryan Mills (Liam Neeson) è a Istanbul, dove viene raggiunto a sorpresa dall'ex moglie Lenore (Famke Jannsen) e dalla figlia Kim (Maggie Grace), per quella che sembra poter essere una tranquilla vacanza. Ma non lo sarà, perché il padre di uno dei criminali che quattro anni prima avevano rapito la figlia è in cerca di vendetta. Questa volta è Lenore a cadere nelle mani dei sequestratori e Mills, con l'aiuto di Kim, dovrà affrontare una nuova corsa contro il tempo per salvare la sua famiglia e se stesso dalla sete di sangue del suo nuovo nemico.

Taken 2 - La Vendetta 1
Commento:

Con il più che discreto successo ottenuto dal capitolo originale, da noi rinominato con un improbabile “Io vi Troverò”, era impensabile per il produttore Luc Besson non mettere in cantiere un secondo episodio. Così a distanza di 4 anni giunge nelle sale italiane il seguito di uno degli action movie adrenalinici più riusciti dell’ultimo decennio. L’originale Taken non era certo un capolavoro, tuttavia il buon ritmo, la giusta dose di suspense e l’ottima creazione di scene di azione offrivano il giusto mix di intrattenimento per gli amanti del genere. Il nuovo giubilo di pistole fumanti non è altro che una situazione capovolta dove saranno i cattivi a dare la caccia ai buoni. Il cambio di regia da Pierre Morel a Olivier Megaton (sembra uno dei Transformer) non ha fatto registrare grossi cambiamenti, è ovviamente anche la sceneggiatura non sprizza certo di originalità. Liam Neeson  (Bryan Mills) sarà ancora una volta suo malgrado costretto a massacrare e annientare, una intera banda di poveri sfigati che dopo la prima suprema batosta, ancora non hanno capito con chi hanno a che fare. Approfittando del suo apprendistato da Maestro Jedi ottenuto ai tempi di “Star Wars – La Minaccia Fantasma”  il prode Neeson riuscirà a vendere cara la pelle.  Pallottole che vanno a segno senza prendere la mira, figlie del miglior “No Look” di Ronaldinho,  capacita sensoriali acute da vero mago KK e una invidiabile resistenza a cadute e colpi subiti, sono l’ABC di questo moderno di Chuck Norris. Come se ciò non bastasse, lo sceneggiatore ha ben pensato di contrapporre a Mills una banda di inetti capaci di prendere sempre le decisioni sbagliate, oltre a non saper colpire neanche un uomo da distanza ravvicinata. A questo quadro in fine aggiungete la fortuna sfacciata della figlia, inesperta, nel saper lanciare granate e depistare in un inseguimento gli improbabili malviventi. Un film ad uso e consumo dell’intrattenimento adrenalinico fine a se stesso. Se l’adrenalina è il vostro pane quotidiano questo è il film per voi. Altrimenti cambiate sala e pagina. Personalmente a cervello spento ho gradito molto.  Un degno seguito del suo predecessore.

Taken 2 - La Vendetta 2
Pro.
  • Tanta Azione.
  • Regia e ritmo dinamico.
  • Degno erede di Chuck Norris.
Contro.
  • Narrativamente povero.
  • Infialabile e indistruttibile.
  • Protagonista schifosamente fortunato.




Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Select Your Language

Il proprietario del blog e gli autori degli articoli dichiarano di non essere responsabili per i commenti inseriti dai lettori che saranno i soli responsabili delle proprie dichiarazioni, secondo le leggi vigenti in Italia. Eventuali commenti, lesivi dell’immagine o dell’onorabilità di persone terze, non sono da attribuirsi agli autori, nemmeno se il commento viene espresso in forma anonima o criptata.