SITO UFFICIALE DARUMA-VIEW.IT

SITO UFFICIALE DARUMA-VIEW.IT
TI ASPETTIAMO

lunedì 10 dicembre 2012

Scusa, mi piace tuo padre – Arance natalizie a colazione

Giudizio Film 

Scusa, mi piace tuo padre – Arance natalizie a colazione

USCITA CINEMA: 06/12/2012
GENERE: Commedia, Drammatico, Romantico
REGIA: Julian Farino
ATTORI: Hugh Laurie, Catherine Keener, Adam Brody, Leighton Meester, Boyd Holbrook, Alia Shawkat, Oliver Platt, Allison Janney, Tim Guinee, Aya Cash, Lucas Papaelias
FOTOGRAFIA: Steven Fierberg
MONTAGGIO: Carole Kravetz, Jeffrey M. Werner
MUSICHE: Klaus Badelt
PRODUZIONE: Likely Story, Olympus Pictures
DISTRIBUZIONE: M2 Pictures
PAESE: USA 2012
DURATA: 90 Min
FORMATO: Colore
Sito Ufficiale

 

 

 

Trama:

Il New Jersey, in particolare il sobborgo intorno a Orange Drive, è un posto decisamente tranquillo, dove succede poco o nulla. Alle famiglie Walling e Ostroff sembra andare bene così: sono amici carissimi che si conoscono praticamente da sempre e conducono una vita serena e in armonia. L'unica che proprio non ce la fa a rimanere in New Jersey è Nina Ostroff, la primogenita poco più che ventenne, che però dopo molto tempo torna a casa per il Ringraziamento a causa di una cocente delusione amorosa. All'improvviso tra la ragazza e il capofamiglia dei Walling, David, nasce una storia d'amore che mette a soqquadro le due famiglie e costringe ognuna delle persone coinvolte a rivalutare la propria esistenza.

Scusa, mi piace tuo padre

Commento:

Smessi i panni dell'illuminante medico cinico, Hugh Laurie indossa quelli di un marito e padre infedele in una mediocre commedia sentimentale. Cannibalizzato completamente dal titolo da classico cinepanettone italiano (The Orangesil titolo originale),  vorrebbe intrattenere con personaggi costruiti su sentimenti e retoriche già ampiamente trattati.  Le reazioni poco realistiche degli avvenimenti, non giovano degnamente ad una pellicola scarsamente appagante che si avvale solo della possibilità di schierare nel cast una icona delle ultime stagioni televisive. Gag telefonate e dialoghi poco ficcanti completano un quadro deludente. Una brutta storia strappa, un film " commozionante ".

Scusa, mi piace tuo padre

Pro.

  • Qualche passaggio decente.
  • Per i fan Hugh Laurie.

Contro.

  • Tutto il resto è noia.

 

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Select Your Language

Il proprietario del blog e gli autori degli articoli dichiarano di non essere responsabili per i commenti inseriti dai lettori che saranno i soli responsabili delle proprie dichiarazioni, secondo le leggi vigenti in Italia. Eventuali commenti, lesivi dell’immagine o dell’onorabilità di persone terze, non sono da attribuirsi agli autori, nemmeno se il commento viene espresso in forma anonima o criptata.