SITO UFFICIALE DARUMA-VIEW.IT

SITO UFFICIALE DARUMA-VIEW.IT
TI ASPETTIAMO

lunedì 28 marzo 2011

Boris - Il Film

Giudizio Film 
USCITA CINEMA: 01/04/2011
REGIA: Giacomo Ciarrapico, Mattia Torre, Luca Vendruscolo
ATTORI: Francesco Pannofino, Pietro Sermonti, Caterina Guzzanti, Carolina Crescentini, Luca Amorosino, Valerio Aprea, Paolo Calabresi, Antonio Catania, Massimo De Lorenzo, Alberto Di Stasio, Roberta Fiorentini, Andrea Sartoretti, Alessandro Tiberi, Giorgio Tirabassi, Massimiliano Bruno, Carlo De Ruggieri, Ninni Bruschetta
FOTOGRAFIA: Mauro Marchetti
MONTAGGIO: Massimiliano Feresin
MUSICHE: Giuliano Taviani, Carmelo Travia
PRODUZIONE: Wildside, RaiCinema
DISTRIBUZIONE: 01 Distribution
PAESE: Italia 2011
GENERE: Commedia
DURATA: 108 Min
FORMATO: Colore 
 
 
Trama:
 
In Boris Il Film, il regista René Ferretti molla la brutta fiction tv che ha fatto per anni e tenta il grande salto: un film d'autore, per il cinema. Insomma, la libertà artistica dopo una carriera asservita al conservatorismo televisivo. Ma il mondo del cinema con i suoi snobismi può essere perfino peggio di quello della tv. Soprattutto per una troupe, quella di Ferretti, a dir poco estranea all’Arte con la "a" maiuscola. Tra cinematografari snob, attrici nevrotiche, sceneggiatori modaioli, eroinomani, squali e improvvisati vari, viene messo a nudo un mondo, quello del cinema italiano, che aspira a una nuova giovinezza e vive invece solo una perenne immaturità.
 
 
Commento:

Dopo le tantissime fiction spazzatura, Renè Ferretti decide di opporsi nel girare la solita squallida scena di merda della sua carriera! Convinto dalla bontà di un nuovo progetto, si tufferà nel magico mondo del cinema. Purtroppo per lui peggiore del precedente, con la solita gente di merda. Il primo approccio (quasi sicuramente l'unico) della Casta di Boris al cinema è promosso. Da non fan della serie posso comunque affermare che i veterani non resteranno delusi. Il salto nel grande schermo pur senza qualche sbavatura è ben bilanciato! Un prodotto non originale ma genuino e frizzante, in linea con quanto proposto dagli stessi nelle tre stagioni televisive con uno sguardo cinico e amaro . Un film per certi aspetti rischioso, che osa in parte e che si schiera al fianco dei precari. Tutto perfetto?? Assolutamente no! Molte delle ironie toccate dal film sono troppo facili e troppo spesso alla ricerca di convincere un pubblico già schierato, che ama ridere sulla battuta di sempre. Manca il desiderio di voler rischiare seriamente magari magari con la partecipazione di qualche attore famoso con la voglia di prendersi in giro veramente. Quella cattiveria alla ricerca di paragoni con il mondo reale ma senza fare nomi, quasi una denuncia strozzata forse vittima della produzione su grande schermo. Senza contare che ironizare sul cinepanettone non è che sia poi questa grande idea, forse si poteva fare qualcosa di più prendendo di mira il nuovo filone mangia soldi italiano fatto di belle giornate al sud! “Dalla tv non se ne esce. Se non da morti” recita un noto personaggio nel film. Ci sono riusciti con discreto successo. Per tutto il resto: Eh Sti cazzi!


Pro.
Come la Serie TV.

Contro.
Idem.



Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Select Your Language

Il proprietario del blog e gli autori degli articoli dichiarano di non essere responsabili per i commenti inseriti dai lettori che saranno i soli responsabili delle proprie dichiarazioni, secondo le leggi vigenti in Italia. Eventuali commenti, lesivi dell’immagine o dell’onorabilità di persone terze, non sono da attribuirsi agli autori, nemmeno se il commento viene espresso in forma anonima o criptata.