SITO UFFICIALE DARUMA-VIEW.IT

SITO UFFICIALE DARUMA-VIEW.IT
TI ASPETTIAMO

martedì 28 maggio 2013

Fast & Furious 6 – La Famiglia

Giudizio Film 

Fast & Furious 6 – La Famiglia

USCITA CINEMA: 22/05/2013
GENERE: Azione
REGIA: Justin Lin
SCENEGGIATURA: Chris Morgan
ATTORI: Vin Diesel, Paul Walker, Dwayne Johnson, Michelle Rodriguez, Jordana Brewster, Tyrese Gibson, Gina Carano, Luke Evans, Jason Statham, Elsa Pataky, Gal Gadot, Sung Kang, Shea Whigham, Ludacris, Joe Taslim, Lee Asquith-Coe, Kim Kold, Stephen Marcus, Clara Paget, David Ajala
FOTOGRAFIA: Stephen F. Windon
MONTAGGIO: Kelly Matsumoto, Christian Wagner
PRODUZIONE: Original Film
DISTRIBUZIONE: Universal Pictures Italia
PAESE: USA 2013
DURATA: 130 Min
FORMATO: Colore

 

 

 

 

Trama:

Come intuibile dall’ultimo Fast&Furious 5, Dominic Toretto e Brian O’ Conner tornano a colpire e si spostano in Europa, tra Londra e Berlino. L' agente Luke Hobbs sarà ancora sulle loro tracce e stavolta la banda avrà un nuovo rivale, la cui gang entrerà in scena per conquistarsi il bottino di una spettacolare rapina.

Fast-and-Furious-6-Daruma.View.Cinema

Commento:

Siamo arrivati al sesto capitolo di quella che è diventata senza ombra di dubbio una saga importantissima, economicamente parlando, per la Universal basti pensare che in un solo weekend nel nostro paese ha già racimolato la bellezza di 7 milioni e 300 mila euro, non male in tempi di crisi economica e cinematografica. Evidentemente il ritorno del cast originale, tornati con il quarto capitolo, e la serialità affidata fin dal terzo al regista Justin Lin ha consentito il giusto rilancio. L’inclusione di nuove star infine ha notevolmente ampliato il catalogo da esposizione ben oltre le belle macchine proposte.  Promossa anche in questo caso la scelta di mostrare abbondanti scene d’azione piene di scontri fisici. Continua la minima contaminazione da ‘heist movie’ in una situazione capovolta che vede la famiglia Toretto sventare il colpo invece di eseguirlo. Esagerate e spassose come sempre tutte le scene action con delle trovate che superano la fisica ed entrano direttamente nell'olimpo dell’impossibile.

Fast-and-Furious-6-Daruma.View.Cinema

Tutto gira sempre più veloce dentro il mondo di F&F tanto da risultare anche ridicolo ma dannatamente riuscito e divertente.  Esageratamente coatto, la produzione americana riassume il meglio e il peggio dei blockbuster hollywoodiani così commerciali e forzati ma anche maledettamente affascinanti per i fan dei titoli devoti al puro intrattenimento e sollazzo. Justin Li si conferma l’unico regista in grado di poter continuare la produzione di questo franchise spremuto come un limone che tuttavia ancora non delude gli appassionati anche con una sceneggiatura piena di buchi e forzature.

Fast-and-Furious-6-Daruma.View.Cinema

Strepitosi alcuni scontri fisici spesso farciti di scenette divertenti. Quasi erotici i combattimenti offerti tra le bellissime Michelle Rodriguez e Gina Carano che se le danno di santa ragione. Mentre ancora una volta sono epocali quelli che vedono in azione Vin Diesel che tra un tuffo di testa e una combinazione da ‘World Wrestling Federation’ con Dwayne ‘The Rock’ Johnson fanno letteralmente rotolare dalla poltrona. Attenzione al secondo finale, a sorpresa, che chiude il cerchio con le vicende del terzo capitolo e ci presenta il nuovo super cattivo del prossimo probabile episodio. Scena anche in questo caso forzata perché rivista e corretta. Poco male, i presupposti per divertirsi ancora ci sono tutti. Spassoso a cervello spento.

Fast-and-Furious-6-Daruma.View.Cinema

Pro.

  • Cast fisicamente all'altezza.
  • Spassoso e divertente.
  • Coatto e spettacolare.

Contro.

  • Azioni impossibili contro la fisica.
  • Sceneggiatura piena di buchi e forzature.

 

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Select Your Language

Il proprietario del blog e gli autori degli articoli dichiarano di non essere responsabili per i commenti inseriti dai lettori che saranno i soli responsabili delle proprie dichiarazioni, secondo le leggi vigenti in Italia. Eventuali commenti, lesivi dell’immagine o dell’onorabilità di persone terze, non sono da attribuirsi agli autori, nemmeno se il commento viene espresso in forma anonima o criptata.