SITO UFFICIALE DARUMA-VIEW.IT

SITO UFFICIALE DARUMA-VIEW.IT
TI ASPETTIAMO

giovedì 8 settembre 2011

Pusher - L'Inizio di una Grande Carriera

Giudizio Film 
REGIA: Nicolas Winding Refn
SCENEGGIATURA: Nicolas Winding Refn, Jens Dahl
ATTORI: Kim Bodnia, Zlatko Buric, Laura Drasbaek, Slavko Labovic, Mads Mikkelsen, Peter Andersson, Vanja Bajicic, Lisbeth Rasmussen, Levino Jensen, Nicolas Winding Refn, Jesper Lohmann, Steen Fridberg, Gordon Kennedy, Kenneth Schultz, Coco C.P. Dalbert, Karsten Schroder, Lisa Lach-Nielsen, Thomas Aagren
FOTOGRAFIA: Morten Søborg
MONTAGGIO: Anne Østerud
MUSICHE: Peter Peter, Povl Kristian
PRODUZIONE: HENRIK DANSTRUP PER BALBOA ENTERTAINMENT
DISTRIBUZIONE: OFFICINE BLU
PAESE: Danimarca 1996
GENERE: Azione, Poliziesco, Thriller
DURATA: 105 Min
FORMATO: Colore
VISTO CENSURA: 14

Trama: 

Frank vive a Copenhagen dove si guadagna da vivere con piccoli traffici di eroina, circondato da amici che, come lui, sono soltanto piccoli criminali. Un giorno, Milo, un trafficante serbo lo convince ad osare di più e a comprare a credito una grossa partita di eroina. Le cose non vanno però per il verso giusto e la polizia fa irruzione proprio mentre sta piazzando la merce. Frank riesce a fuggire ma non a portare via con sé l'eroina e i soldi e non sa proprio come mettere insieme il denaro che deve a Milo, che nel frattempo sta diventando sempre più impaziente.
Disperato, va a chiedere i soldi a sua madre, anche se non la vede da molti anni e, con il poco denaro che ottiene, si compra un'arma. Ha intenzione di usarla e di cercare poi in ogni modo di lasciare in fretta il paese prima che Milo o la polizia lo trovino.


Commento:

Nel 1996 Refn grazie ad un finanziamento di un produttore Danese firma il suo primo lungometraggio che diventa il più grande successo commerciale della storia del cinema danese.  Un ritratto di una Copenaghen che in quegli anni ci appare così poco accomodante, pallida e indiavolata. Una città esplorata nei suoi bassifondi, negli angoli inesplorati dove vivono i nostri protagonisti tossici e delinquenti. In questo cotesto si muove Frank pusher-tossico vittima della sua stessa vita fatta di amicizie sbagliate, odio e amori non corrisposti. Un personaggio in equilibrio precario alla ricerca di soldi per estinguere un vecchio debito con il suo fornitore Milo. Una serie di scelte sbagliate porterà Frank con le spalle al muro. La scelta quasi obbligata di un girato prevalentemente con camera a mano composto da un ritmo lento e focose accelerazioni donano alla pellicola un aspetto molto realistico, distate dai classici del genere moderno in cui l’ironia presente nei film pulp alla Tarantino trova poco spazio in contesto più asciutto e chiaramente  più freddo. Uscito in patria nello stesso anno di Trainspotting il film deve essere stato un bel pugno nello stomaco fin dai titoli di testa, in cui vengono presentati i protagonisti di questa sorprendete tragedia aiutata anche da un azeccatissima colonna sonora. Un ottimo inizio arrivato colpevolmente da noi solo in Home Video a distanza di 11 anni.


Pro.
Ritratto spietato di una Copenaghen glaciale come il suo clima.
Ottima prima prova di un talento.


Contro. 
Produzione Low - budget.
Personaggi ben caratterizzati anche se ancora non elevati a vere icone. 








Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Select Your Language

Il proprietario del blog e gli autori degli articoli dichiarano di non essere responsabili per i commenti inseriti dai lettori che saranno i soli responsabili delle proprie dichiarazioni, secondo le leggi vigenti in Italia. Eventuali commenti, lesivi dell’immagine o dell’onorabilità di persone terze, non sono da attribuirsi agli autori, nemmeno se il commento viene espresso in forma anonima o criptata.