SITO UFFICIALE DARUMA-VIEW.IT

SITO UFFICIALE DARUMA-VIEW.IT
TI ASPETTIAMO

sabato 28 gennaio 2012

Boy A – Una seconda Chance

Giudizio Film 
REGIA: John Crowley
SCENEGGIATURA: Mark O'Rowe
ATTORI: Andrew Garfield, Peter Mullan, Siobhan Finneran, Alfie Owen, Skye Bennett, Leigh Symonds, Maria Gough, Victoria Brazier, Taylor Doherty, Jeremy Swift, Shaun Evans, Katie Lyons, James Young, Anthony Lewis, Helen Wilding

FOTOGRAFIA: Rob Hardy
MONTAGGIO: Lucia Zucchetti
MUSICHE: Paddy Cunneen
PRODUZIONE: CUBA PICTURES
PAESE: Gran Bretagna 2007
GENERE: Drammatico
DURATA: 100 Min
FORMATO: Colore HDV, 35 MM (1:1.85)


Tratto dal romanzo omonimo di Jonathan Trigell.

In concorso al 58mo Festival di Berlino (2008) Sezione 'Panorama'

Trama:

Un giovane ragazzo esce di prigione dopo molti anni e riceve una nuova identità in una nuova città. Aiutato da un supervisore che diventa come un padre per lui, trova un lavoro e amici, ed esitando inizia una relazione con una ragazza. Ma il segreto del crimine commesso da ragazzo lo opprime, e impara che non è così facile fuggire dal proprio passato.  
 
Commento: 
 
L’impossibilità di tagliare i ponti con il passato. Jack era solo un cucciolo quando è stato rinchiuso in un carcere per un orrendo crimine compito in tenera età. Una bestia che prima di essere incarcerata non aveva ancora scoperto nulla delle sorprese della vita come gli amici, gli affetti e l’amore. Chi è Jack? Questo non è neanche il suo vero nome, ha passato tutta la sua vita in prigione e ora che né è uscito può finalmente iniziare a vivere. 
 
 
Una vita che per lui si preannuncia nuova purtroppo in un mondo indignato per la sua scarcerazione.  Dimenticare un azione così cruenta  è qualcosa di imperdonabile per l’opinione pubblica standardizzata sotto il peso dei media e tabloid bravissimi nel massificare il male. Alla ricerca di un atto di umana compassione Jack vive la sua vita con ardente scoperta e sensibilità per la gioia di vivere con il cuore spezzato di non poter mai rivelare a nessuno il suo straziante passato.  
 
 
Personaggio borderline interpretato magnificamente da un bravissimo Andrew Garfield, magnificamente abile nel rappresentare un ragazzo ormai adulto che guarda e scopre il mondo con gli occhi di un bambino. Ottima la regia di John Crowley (Intermission) con il montaggio che spazia tra momenti presenti e passati del protagonista in un modo ricercato, quasi a rimarcare la natura borderline dello stesso.  Attimi di assoluta poesia e delicatezza senza cadute di stile e una colonna sonora perfetta (magnifica la parte in discoteca). 
 
 
Un pellicola che ci offre un notevole spunto di riflessione, per modificare pregiudizi massificati nella nostra cultura. E’ giusto o meno permettere una seconda occasione al prossimo?? Possiamo noi decidere ciò?. Bellissima in questo la figura del tutore legale (Peter Mullan) che Jack vede come figura paterna, un uomo che ha dedicato la sua vita per salvare quelle del prossimo diffondendo poi solitudine nella propria.  Un film quasi educativo da vedere e rivedere.
 
 
Pro.
Una delle migliori interpretazioni del genere.
Dolce, delicato e spietato.
Colonna sonora significativa.
 
Contro.
Doppiaggio sterile.
Non ci sono altri grossolani difetti da evidenziare.
 





1 commento:

  1. Concordo a pieno con la recensione. Bel film davvero ;)

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Select Your Language

Il proprietario del blog e gli autori degli articoli dichiarano di non essere responsabili per i commenti inseriti dai lettori che saranno i soli responsabili delle proprie dichiarazioni, secondo le leggi vigenti in Italia. Eventuali commenti, lesivi dell’immagine o dell’onorabilità di persone terze, non sono da attribuirsi agli autori, nemmeno se il commento viene espresso in forma anonima o criptata.